Ammissibile il finanziamento di Palazzo Antici con i fondi del terremoto

ingresso palazzo Antici

Iniziano i lavori di recupero di Palazzo Antici, la nobile dimora che fu di Adelaide Antici, mamma di Giacomo Leopardi, acquistato nell’aprile di un anno fa da una società osimana, ad un prezzo di circa un milione e duecento mila euro. L’intervento interessa la parte dello stabile più toccata dalle scosse simiche. La Giunta Comunale, proprio in queste ore, ha adottato il piano di recupero di iniziativa privata per la demolizione e la ricostruzione fedele del palazzo, almeno per la porzione non vincolata dalla Sovraintendenza. Il Palazzo, anche se esternamente si presenta con una architettura modesta e alquanto decadente, al suo interno racchiude secoli di storia con le sue oltre 30 stanze, tutte affrescate ed alle quali si accede attraverso tutte porte originali e di ineguagliabile fattura del ‘700. Non si sa, intanto, che fine abbia fatto l’archivio storico, se siano ancora all’interno del palazzo o abbia preso altre strade: un bene prezioso e tutelato, rimasto di proprietà di tre sorelle della famiglia Antici-Mattei, di cui una sola in vita, mentre per le altre due sono subentrati gli eredi.

286 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *