Chiede la mano della fidanzata nella “Casa di Silvia” a Recanati

Chiede la mano della fidanzata nella “Casa di Silvia” le antiche scuderie di Palazzo Leopardi dove visse Teresa Fattorini, la “Silvia” del celebre canto di Giacomo Leopardi.

Questo è stato il desiderio di Enrico Astuti  originario di Loreto e residente a Milano che qualche settimana ha inviato  a Recanati a Palazzo  Leopardi l’ insolita richiesta di  prenotare tutti i biglietti dell’ultimo turno di visita alla Casa di Silvia.

La richiesta di Enrico ci ha emozionati e siamo stati felici di aprire a questi innamorati le porte della casa di Silvia per un momento così importante” – ha detto la contessa Olimpia Leopardi – “è stato il nostro regalo di nozze! Silvia custodisce il sogno dell’amore, lo immagina e lo ama di per sé come faceva Giacomo e come fanno, da sempre, tutti i giovani (e non!). La sua casa è il luogo in cui esprimere desideri, promettersi reciprocamente felicità e coltivare le proprie speranze e sogni.”

Una promessa d’amore  di  Enrico Astuti  alla fidanzata Francesca Righi di Milano,  suggellata in un luogo così evocativo  e simbolico  che ci riporta alla memoria nella celebre lirica “A Silvia”  l’attesa trepidante e suggestiva dell’amore. I due ragazzi si guardavano dalle rispettive case, lo sguardo di Silvia andava al Palazzo, quello di Giacomo alla casa della ragazza.

 

326 Visite totali, 2 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *