CONSIGLIO COMUNALE POTENZA PICENA: VARIAZIONE DI BILANCIO DI 130 MILA EURO

Si è aperto con l’approvazione della variazione di bilancio di previsione 2018/2020, pari a 130 mila euro, il Consiglio Comunale svoltosi venerdì sera in seduta aperta presso la Sala Giunta del Municipio di Potenza Picena. 

“Un assestamento di modesta entità – ha precisato l’Assessore al Bilancio e Finanze, Luca Strovegli – resosi necessario per adeguare le risorse economiche alle necessità degli interventi sul territorio. La variazione è stata discussa preventivamente all’interno dell’apposita Commissione Consiliare ed ottenuto parere positivo dal Collegio dei Revisori dei Conti”. La mini manovra andrà a rinforzare i capitoli relativi alla manutenzione delle strade e delle scuole, interventi sugli automezzi comunali in previsione delle eventuali emergenze invernali, integrazioni per eventi della stagione natalizia, la sistemazione dell’ascensore nella scuola elementare all’interno della Fondazione Divina Provvidenza e risorse per la raccolta differenziata.

L’interrogazione del gruppo consiliare del Partito Democratico relativa all’emergenza erosione marina nella zona sud di Porto Potenza Picena, l’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Isidori ha illustrato gli interventi dell’Amministrazione Comunale, in particolare sottolineando i ripetuti incontri effettuati con gli operatori balneari e con la Regione Marche con il coinvolgimento diretto dell’Assessore Regionale Sciapichetti: “Oltre alle osservazioni al recente piano regionale di difesa della costa – ha detto la Isidori – abbiamo ottenuto l’impegno a valutare la nostra richiesta di utilizzare la somma residua, non utilizzata nel progetto di rifioritura delle scogliere del centro di Porto Potenza Picena, per interventi immediati di difesa dell’arenile sud, nello specifico dal Belvedere sul Mare al Lido Bello”. L’interrogazione del M5S in merito alla recessione del contratto di affitto da parte del Comune al Vivaio Green Garden ha evidenziato una situazione annosa di mancato esproprio da parte dell’Ente che ha avuto origine nel 1981 e che vede oggi la proprietà di quell’area di un soggetto privato: “Si tratta dell’ennesima situazione gravosa che ci siamo trovati nostro malgrado a gestire, sia sotto l’aspetto legale che amministrativo e non da meno umano, passata da amministrazione dopo amministrazione nell’arco di oltre 30 anni – ha detto l’Assessore Strovegli – siamo intervenuti ormai da alcuni anni, prima col Sindaco Acquaroli ed ora con la Sindaco ff Tartabini, per trovare una non facile soluzione su luoghi che hanno ormai avuto trasformazioni irreversibili”.

Il capogruppo del M5S Senigagliesi ha, inoltre, chiesto all’Amministrazione Comunale la valutazione economica di un eventuale esproprio per pubblica utilità e di verificare se la riscossione dell’affitto in tutti questi anni da parte della Green Garden al Comune sia stata legittima. Il Consiglio ha visto poi le discussioni relative alle interrogazioni sulla lottizzazione Alvata secondo stralcio, presentata dal Pd, per la quale il Comune ha già acquisito il parco della musica e la pubblica illuminazione e che sta formalizzando l’acquisizione definitiva con l’Ufficio Tecnico Comunale; sulla prevenzione del disagio giovanile e sociale (Pd) per il quale il Sindaco ff Tartabini ha evidenziato l’impegno dell’Amministrazione Comunale con un impegno di ben 2,5 milioni in bilancio per i servizi sociali. Il gruppo del M5S ha inoltre interrogato l’Amministrazione Comunale sulla prosecuzione dello staff del Sindaco ed ufficio stampa nominato da Acquaroli anche dopo l’elezione a Parlamentare e decadenza da primo cittadino e sulla necessità di regolamentare la pubblicità cartacea nelle cassette della posta impegnando in tal senso il Cosmari per una raccolta differenziata mirata.

2,210 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *